Gruppo Gargiulo

TRAVERTINO
Il travertino è una roccia sedimentaria calcarea di tipo chimico. La differenza tra il deposito calcareo di tipo spugnoso e il banco di travertino è data sostanzialmente dalla conformazione geologica del terreno di formazione: il calcare è uno dei depositi più frequenti in natura essendo prodotto dalla precipitazione di Carbonato di calcio disciolto nell'acqua.Un ambiente continentale subaereo in cui la soluzione calcarea abbia avuto il tempo di ristagnare e sedimentarsi in un territorio pianeggiante, abbastanza vicina alla superficie da poter attraversare cicli di evaporazione e ri-sommersione, poco disturbata da acque sorgive o correnti, favorisce la formazione del travertino.Il colore del travertino dipende dagli ossidi che ha incorporato (cosa che accade abbastanza facilmente, essendo di sua natura una pietra abbastanza porosa). La colorazione naturale varia dal bianco latte al noce, attraverso varie sfumature dal giallo al rosso. È frequente incontrarvi impronte fossili di animali e piante. In generale, comunque, il travertino è una pietra robusta e docile, utilizzabile dai pavimenti ai rivestimenti sia esterni che interni, e anche, in alcuni casi, per scultura.
 

 

 

 

 

ROSSO VERONA
Il marmo rosso di Verona è un calcare nodulare che, per quanto riguarda la classificazione dei materiali lapidei, rientra nel gruppo dei calcari lucidabili. Presenta al suo interno scheletri fossili di ammoniti e rostri di belemniti immersi in una matrice microsparitica formata da fecal pellets. Può essere estratto dalla formazione del Rosso Ammonitico Veronese o della Scaglia rossa, entrambi affioranti ed estratti nei Monti Lessini.
 

 

 

 

 

VERDE GUATEMALA
Marmo Verde Guatemala il marmo verde Guatemala è un materiale di alto pregio utilizzato in ambientazioni eleganti e raffinate, oltre che per lavori ornamentali di classe. Il marmo verde Guatemala ha una struttura uniforme ed è caratterizzato da un colore verde molto intenso. L’utilizzo del verde Guatemala può essere sia interno che esterno.
 

 

 

 

 

BAROCCHINA EXTRA
Descrizione:  la Barocchina extra è un materiale di colore beige/giallo uniforme con qualche macchia più scura. la barocchina extra  è un materiale utilizzato per pavimentazioni e rivestimenti da interno e da esterno per arredi pubblici ma anche come arredi di interni come lavabi vasche da bagno o piatti doccia
 

 

 

 

 

PIETRA LAVICA
La pietra lavica dell’Etna
La pietra lavica è un materiale dalle caratteristiche uniche: durevole, indistruttibile, resistente agli sbalzi termici (è conduttore di calore), offre infinite possibilità di impiego: pavimentazione, arredo urbano, complementi di arredo.La pietra naturale tende al grigio e Il basalto lavico risulta dal processo di solidificazione della lava sulla superficie.
lavorazioni
Piano segato Trattamento che rende la superficie della pietra leggermente ruvida, ottenuto grazie ad un taglio effettuato con utensile diamantato a lame o a disco. Lavorazione consigliata per uso esterno.
Anticato La pietra viene sabbiata e, se destinata ad un uso interno, sottoposta a trattamento idro ed oleorepellente. Ravviva il colore naturale della pietra e la antichizza. Adatto sia all’interno che all’esterno
Bocciardato La pietra viene martellata con punte diamantate, ottenendo così numerosi buchini sparsi uniformemente lungo la superficie della pietra. Consigliato per l’esterno.
Lucidato La superficie della pietra viene rasata con degli abrasivi di grana sempre più fine per rendere la superficie lucida. Consigliato per uso interno.
Satinato Le lastre di pietra vengono spazzolate meccanicamente continuando la lavorazione sino a quando la superficie si presenta uniformemente satinata. Adatto ad una pavimentazione da interno.
 

 

 

 

 

BOTTICINO
Questo marmo venne utilizzato dai romani per costruzioni nell'antica Brixia (foro romano). Il più antico pezzo bresciano in botticino è un capitello del I secolo a.C.; fu in età imperiale che si diffuse l'utilizzo del marmo bianco, nei progetti di ristrutturazione ed edificazione, confermando la perizia della produzione locale e l'esistenza di un mercato di esportazione del prodotto grezzo e finito.  L'estrema compattezza, con bassi valori di assorbimento e porosità, rende il Marmo Botticino idoneo all'impiego all'esterno e ne determina caratteristiche meccaniche quali la resistenza alla compressione, alla flessione e all'usura. Per l'indiscutibile bellezza e le grandi doti di resistenza, è dunque considerato un marmo pregiato.
 

 

 

 

 

BAROCCHINA MEDITERRANEA
Barocchina mediterranea  è molto adatta per la definizione di particolari architettonici di pregio quali architravi, capitelli,fontane, sculture ed in tal senso negli anni ha vistouno sviluppo sempre crescente
Le tipologie dei materiali estratti rientrano in una vasta gamma e sono caratterizzate da una serie di fattori riconducibili sia dalla particolare incidenza delle diverse specie fossili, sia dalla loro dimensione e sia alla colorazione di fondo che i materiali hanno acquisito in seguito ai processi di litificazione; infatti, tutti i livelli produttivi possono presentare una caratteristica colorazione blu di
fondo, che conferisce ai prodotti un aspetto ed una estetica eccezionali, soprattutto se le
composizioni vengono realizzate con l’intercalazione di materiali che servano a farne risaltare
la qualità e la bellezza.
Questa colorazione si presenta irregolare, e costituisce i prodotti denominati arabescati o
conferire una colorazione uniforme di una delicata tonalità di blu; essa è connessa alla presenza
nei liquidi circolanti, di ossidi metallici, come residui insolubili, depositati tra i fanghi
calcarei in via di diagenesi.
 

 

 

 

 

MARMO CARRARA
Il marmo di Carrara (per i Romani marmor lunensis, "marmo di Luni") è un tipo di marmo, estratto dalle cave delle Alpi Apuane in territorio di Carrara, universalmente noto come uno dei marmi più pregiati. Il colore e' normalmente bianco ma puo' contenere diverse tonalità di grigio. Ovviamente il marmo con una maggiore purezza e' il piu' famoso e detto appunto 'marmo statuario'
 

 

 

 

 

BAROCCHINA
La pietra Barocchina chiamata anche calcare duro è una roccia sedimentaria costituita prevalentemente da biocalcareniti cementate a macroforaminiferi di colore bianco grigiastro in bianchi ad andamento irregolare dello spessore da 50 cm a 2-3 metri.
 
 

©2016 Gruppo Gargiulo soc. coop s.r.l. - Via Bardascini, 64 S. Maria la Carità (Na) - gruppogargiulo@gmail.com